Perché leggere PROGENIE DEGENERE?

Non è un libro buonista, tantomeno un racconto romanzato a tinte rosa o uno storico polpettone variegato di copia-incolla e codizionamenti storicistico-ambientali; neanche si pone come riscatto ad un senso di colpa latente o acclarato, di cui il protagonista è assolutamente privo. Certo l'irragionevole troverà una spiegazione, un epilogo, ma non è questo il punto. Ho raccontato una storia senza sentirmi "giudice". Ho guardato con gli occhi del male una realtà divenuta adulta dopo l'abuso e di come l'abuso sia capace di mescolare sangue e sensi, anche là dove l'amore non c'entri. C'è una strana e insana empatia tra Samuel ed Ela, morbosa e gridata per lui (Samuel), silenziosa e invasiva per lei (Ela). Sono stati generati dal male ed è dal male che degenerano.

.

sabato 24 giugno 2017

... addosso


Ho scoperto di essere dove pensavo di non essere. Con la mente ti ho cercato, implorato, ma non eri più con me. Le parole scorrono e anche il desiderio, quello che non si è fatto carne. Solo pensiero, sei solo pensiero. Solo, come me. E' tutta colpa delle musica se i ricordi fanno ancora male. Tu pensi, ti convinci che sia passato, ma niente passa. Sei ancora addosso e non lo saprai mai se non vieni a cercarmi. 

CORREZIONE GRAMMATICALE E SINTATTICA. EDITING...